Ai

il progetto di Tiscali

 

protagonista nello sviluppo dell’Intelligenza Artificiale Generativa Multimodale

Tiscali è stata selezionata nell’ambito del Progetto Europeo IPCEI-CIS per lo sviluppo di servizi IA Generativa Multimodale

IPCEI-CIS

Gli IPCEI, acronimo di Importanti Progetti di Comune Interesse Europeo, rappresentano l’iniziativa digitale chiave per l’Europa guidata da oltre 100 aziende e organizzazioni di ricerca provenienti da 12 Stati membri dell’UE e finalizzata alla creazione del primo “Multi-Provider Cloud-Edge Continuum”.

L’obiettivo principale è la creazione di un ambiente decentralizzato completamente nuovo, che consentirà un’infrastruttura software per l’uso avanzato delle risorse di elaborazione dei dati dal cloud all’edge.

Questo nuovo ecosistema aperto, gestito da più fornitori, ridurrà le dipendenze tecnologiche e gli effetti di lock-in. Inoltre, consentirà una nuova dimensione dei modelli di business basati sui dati, ad esempio legati all’AI e all’IoT, per un ampio spettro di settori e industrie come la produzione, la mobilità, l’energia e il turismo. Nel corso dei progetti IPCEI Cloud, sarà investito un volume totale di diversi miliardi di euro.

Cloud

Importanti Progetti di Comune Interesse Europeo

Servizi e Infrastrutture Cloud

La Commissione europea ha approvato aiuti di Stato fino a 1,2 miliardi di euro destinati all’Italia e ad altri sei Stati membri per un progetto di comune interesse europeo IPCEI CIS volto a sostenere la ricerca, lo sviluppo e la prima implementazione industriale di tecnologie avanzate di cloud e edge computing in un contesto open source e multi-provider in Europa.

Notificato congiuntamente a sette Stati membri: Francia, Germania, Ungheria, Italia, Paesi Bassi, Polonia e Spagna.

Primo IPCEI nel dominio del cloud e dell’edge per sviluppare un originale ecosistema europeo di elaborazione dati interoperabile e apertamente accessibile, il continuum cloud-to edge multi-provider.

La via europea alla transizione digitale

Nuove possibilità per imprese e cittadini

I progetti portati avanti nell’ambito IPCEI CIS svilupperanno funzionalità di elaborazione dei dati e strumenti software e di data sharing che permetteranno a loro volta di creare tecnologie federate, efficienti dal punto di vista energetico e affidabili per un data processing distribuito su cloud e edge. L’innovazione fornita da IPCEI CIS, evidenzia la Commissione UE in una nota, darà vita a nuove possibilità per le imprese e i cittadini europei, promuovendo la transizione digitale e verde in Europa.

Le aziende partecipanti svilupperanno un software open source che consentirà servizi in tempo reale e a bassa latenza attraverso risorse informatiche distribuite vicino all’utente, riducendo così la necessità di trasmettere grandi volumi di dati a server cloud centralizzati. I singoli progetti coprono l’intero continuum del cloud edge, dal livello software di base alle applicazioni specifiche del settore.

Architettura di Riferimento Comune:

Sviluppo di un’architettura di riferimento comune che funga da modello per l’impostazione e la gestione di sistemi cloud ed edge.

Servizi Cloud ed Edge Avanzati:

Creazione di una serie di servizi avanzati che possono essere distribuiti senza soluzione di continuità tra le reti di fornitori, garantendo un’esperienza. utente ottimale.

Casi Specifici Verticali:

Approfondimento in settori chiave come l’energia, la sanità e il settore marittimo, sviluppando soluzioni specifiche per affrontare le sfide uniche di ciascun settore.

Il Primo Obiettivo

L’infrastruttura Open Source

Le fasi di ricerca, sviluppo e prima implementazione industriale saranno effettuate tra il 2023 e il 2031, con scadenze che variano a seconda del progetto e delle aziende coinvolte. Il primo obiettivo dell’IPCEI è mettere a punto un’infrastruttura di riferimento open-source.

Almeno 1.000 posti di lavoro diretti e indiretti altamente qualificati dovrebbero essere creati durante queste fasi. Si tratta di scienziati dei dati, ingegneri del software, architetti cloud, ingegneri della sicurezza informatica o specialisti dell’intelligenza artificiale. Nella fase di commercializzazione, si prevede di creare ulteriori 5.000 nuove posti di lavoro.

Effetto-volano sull’ecosistema

Le indicazioni del Commissario Reynders

Open Source

Le aziende che sviluppano software open source concederanno

licenze permissive e non restrittive a qualsiasi parte interessata, impegnandosi attivamente e contribuendo allo sviluppo di comunità open-source.

Accesso alle parti interessate

Le aziende che dispongono di nodi periferici o laboratori sostenuti dagli aiuti di Stato offriranno l’accesso gratuito ad almeno il 20% della loro capacità a qualsiasi parte interessata, che potrà utilizzare il know-how acquisito per le proprie attività di ricerca e sperimentazione.

Applicazione inter-settoriale

Le aziende partecipanti, che testeranno le loro soluzioni in scenari di vita reale, espanderanno le tecnologie e il know-how ad altri settori. Ciò consentirà ad altre aziende di adattare le nuove tecnologie alle proprie soluzioni.

progetto villanova

Il progetto Villanova è un’iniziativa ambiziosa che mira a rivoluzionare il campo dell’intelligenza artificiale attraverso la ricerca, lo sviluppo, la sperimentazione e l’implementazione di due soluzioni innovative in diversi scenari.

Intelligenza Artificiale Generativa Multimodale: modelli che genereranno contenuti testuali e multimediali di alta qualità in tempo reale, fornendo al contempo previsioni accurate sulle serie temporali.

Framework open-source di facile utilizzo, basato sull’IA generativa: progettato per facilitare la collaborazione tra esseri umani e IA, semplificando la creazione e la manutenzione di applicazioni avanzate.

Modelli di Intelligenza Artificiale Generativa Multimodale

Villanova si propone di contribuire al superamento delle attuali barriere tecnologiche e linguistiche che impediscono l’uso dell’intelligenza artificiale generativa su larga scala, tramite lo sviluppo, nel rispetto della normativa privacy europea, di modelli di linguaggio di grandi dimensioni (LLM) specifici per cinque lingue europee.

I modelli, i componenti e le tecnologie di Generative Artificial Intelligence (GenAI) realizzate nel Progetto Villanova saranno in grado di abilitare la creazione dinamica di contenuti testuali e multimediali di alta qualità in tempo reale, fornendo al contempo previsioni accurate sulle serie temporali.

Ciò è possibile sfruttando la potenza del cloud-edge computing, che consente applicazioni intelligenti basate sull’IA efficienti e adattabili.

Applicazioni Componibili di Intelligenza Artificiale Generativa

Villanova si propone, inoltre, di offrire strumenti avanzati per lo sviluppo di GenAI Composable Applications, ossia di applicazioni avanzate costruite tramite componenti software riutilizzabili basati su GenAI.

L’obiettivo è sviluppare un framework open-source di facile utilizzo, basato sull’IA generativa. Questo framework è progettato per facilitare la collaborazione tra esseri umani e IA, semplificando la creazione e la manutenzione di applicazioni avanzate.

Fornendo componenti riutilizzabili, questo approccio democratizza l’IA, rendendola accessibile a una più ampia gamma di utenti, compresi individui non tecnici e piccole imprese con budget limitati.

Il progetto Villanova

Focus PMI & Open Source

Questo approccio permetterà di semplificare lo sviluppo di soluzioni allo stato dell’arte e di democratizzare l’accesso alle più avanzate tecnologie di intelligenza artificiale rendendole fruibili anche a piccole imprese con risorse limitate.

Villanova adottando i principi dell’open-source, intende realizzare un ampio ecosistema di sviluppatori, aziende e istituzioni, promuovendo la formazione di futuri esperti e scienziati in settori determinanti per il futuro tecnologico e sociale del paese.

Tiscali dimostra ancora una volta di essere protagonista dell’evoluzione tecnologica e dell’innovazione, in un percorso perfettamente coerente con quello disegnato nel proprio Piano Industriale, che prevede l’implementazione di una serie di nuovi modelli di sviluppo per l’evoluzione profittevole del proprio business.

In questo caso la promozione dell’uso dell’Intelligenza Artificiale Generativa Multimodale è un ambito di enorme importanza ed attualità per ridefinire il nostro futuro.